I dolci napoletani direttamente da Rossopomodoro

Tre grandi nomi della cucina napoletana firmano dal 12 ottobre i piatti della tradizione napoletana: Mustaccioli/Roccocò, Pastiera, Struffoli, Pizza di scarole. Prodotti che ordinati potranno essere nelle case degli italiani senza spostarsi dal nord al sud.
Quindi ecco Rossopomodoro, ambasciatore della cultura di Napoli in Italia e nel mondo, porterà in tutte le case degli italiani, un po’ di serenità e di gioia, per passare in casa con le proprie famiglie e con tanti dolci tradizionali e artigianali, che potranno essere ordinati, ritirati e consegnati, in un elegante box, per essere gustati in famiglia o regalati ad amici, colleghi e parenti. Una gustosa idea regalo e allo stesso tempo un motivo di tepore e allegria in tutte le case!
È il Natale e specie quello più famoso in Italia, il Natale di Napoli, allora Rossopomodoro, invierà i dolci tradizionali e artigianali, che potranno essere ordinati, ritirati e consegnati, in un elegante box, per essere gustati in famiglia o regalati ad amici, colleghi e parenti. Una gustosa idea regalo e allo stesso tempo un motivo di tepore e allegria in tutte le case!
Dal 12 dicembre fino al 6 gennaio, si potranno ordinare i dolci del Natale di Napoli attraverso le piattaforme di delivery o anche da asporto in tutti i Rossopomodoro: struffoli, mustaccioli, roccocò, la pizza di scarole e, come richiesto da moltissimi clienti affezionati, anche la pastiera; tutti confezionati in un box natalizio da “aprire con amore” perché dentro c’è tutto il sapore, il calore e l’allegria di Napoli!
Quattro specialità artigianali ad un prezzo molto contenuto: Mustaccioli/Roccocò  (1/2 Kg), Pastiera (1Kg), Struffoli (850g), Pizza di scarole (1kg).
Ogni prodotto dovrà essere pre-ordinato con almeno 48 ore di anticipo, perché preparato al momento per ogni singola richiesta.
E per chi vuole tutte e 4 le specialità, c’è un’offerta imperdibile: 4 box con tutti i prodotti a € 49,90, per portare a casa un Natale napoletano completo, proprio come a Napoli.
All’interno dei box ci saranno anche le ricette firmate dagli Executive Chef Antonio Sorrentino e Enzo De Angelis che, insieme al Maestro Pizzaiolo Davide Civitiello, terranno in diretta da Rossopomodoro Napoli delle vere e proprie lezioni di cucina, che potranno essere seguite sui social di Rossopomodoro da tutti quelli che vogliono imparare a realizzare queste gustose leccornie!
I canali per seguire le lezioni sono la pagina di Facebook “Rossopomodoro Italia” e su Instagram @rossopomodoroitalia il 14  dicembre e il 21  dicembre  2020 alle ore 20.00.
Sul sito Rossopomodoro è disponibile l’elenco di tutti i Rossopomodoro aderenti all’iniziativa. Attraverso pochi click, si sceglie il Rossopomodoro più vicino dove prenotare e ritirare il proprio Box di Natale, per vivere un’esperienza di gusto che coniuga qualità, rapidità e praticità.
E aggiungiamo un saluto da Roberto Colombo A.D. di Rossopomdoro che così si esprime:”Anche in questo periodo, il nostro compito, sia come grande impresa di ristorazione, sia come “famiglia” di lavoratori in tutta Italia, che come brand napoletano, è comunicare un messaggio di forza e speranza. Non potremo abbracciarci e baciarci tra amici e gruppi di parenti ma possiamo condividere le emozioni in tanti modi, anche da lontano, come la gioia di stare in famiglia e il gusto di mangiare cose buone, nell’attesa che tutto torni alla normalità. E NOI CI CREDIAMO, perché come ci ha insegnato il Maestro Eduardo: “addà passà ‘a nuttata”.

Condividi

Facebook
Twitter
Pinterest
Perché hai letto

Articoli correlati

E salendo si arriva in Valtellina

Una giornata di sole come ormai è d’uso per il format Chef in Green. Chiaro sole caldissimo ed il fatto di essere in quota non incideva per nulla. Qui il

…e riecco il peperone di Carmagnola

Secondo appuntamento con il Peperone di Carmagnola. Dopo l’appuntamento del 1 agosto presso il Golf Lanzo ora entra nuovamente in campo il peperone di Carmagnola essendo il Golf La Margherita

Sempre più su… sino a Folgaria!

Ancora una bella giornata da scrivere sul libro di Chef in Green che ha moltissime pagine. Dopo Lanzo a 100 metri siamo saliti ancora un po’ per raggiungere il Golf