Cocktail d’estate in quota

Con il grande caldo anche il bicchiere si deve riempire in modo adeguato. All’Hotel Tratterhof di Maranza l’ultima novità è il “South Side Alpino” , la personale reinterpretazione del più celebre cocktail internazionale “South Side” creata dal venticinquenne bartender del Wellness Hotel Tratterhof.

Un drink fresco, perfetto per le serate estive che concludono una giornata di relax trascorsa nella Monte Silva Spa o un’escursione immersa nella natura dell’Alto Adige.

È preparato con gin, Zirbenspitz (distillato al pino cembro), foglie di melissa (pianta che cresce lungo i sentieri vicino all’hotel), succo di limone e zucchero, nasce da una brillante intuizione di Steven, soprannominato Shakin’ Steven, che racconta: «Un ospite aveva ordinato un South Side con molte aspettative. L’originale è fatto con la menta e dato che purtroppo non era più disponibile, l’ho sostituita con foglie di melissa. Nel mio “South Side Alpino” che quindi proviene dal lato meridionale delle Alpi in Alto Adige ho aggiunto “Zirbenspitz”, un distillato al pino cembro di un produttore altoatesino. L’ospite ne è rimasto entusiasta».

La sua è una passione nata dietro al bancone in uno dei locali che aveva affittato il padre, dove poteva mostrare già destrezza nel maneggiare il colino da bar, lo shaker ed il bicchiere per il mixing. «All’epoca non sapevo che erano tutti strumenti di un barista. Per me erano solo dei giocattoli». Dopo aver affinato le capacità in diversi bar e hotel rinomati in Italia e all’estero, oggi Shakin’ Steven continua a frequentare corsi di perfezionamento professionale e al Wellness Hotel Tratterhof, assieme al collega Stefano, dà sfogo alla creatività, ponendosi sempre nuove sfide, come la preparazione dei Cocktail molecolari. «Si tratta di imparare a formare delle piccole perle per l’immersione nelle bevande. Questo ha un impatto particolare sulla presentazione visiva del drink. Le perle poi esplodono in bocca e attivano speciali papille gustative».

Così Steven e Stefano si divertono nell’adattare drink classici all’ambiente alpino dell’hotel. Alcuni superano il gusto dell’originale e sono relativamente facili da realizzare, ad esempio il cocktail “Evelyn in Love”, una variante di Gin Tonic con fragole. L’aroma montano delle fragole fresche si mescola nello shaker assieme al Gin, anche nella decorazione la fragola gioca un ruolo importante.

Quindi godersi l’occasione di una vacanza di benessere e attività all’aria aperta non tralascia quello di simpatiche degustazioni di cocktail. Buona vacanza quindi in quota.

Condividi

Facebook
Twitter
Pinterest
Perché hai letto

Articoli correlati

E salendo si arriva in Valtellina

Una giornata di sole come ormai è d’uso per il format Chef in Green. Chiaro sole caldissimo ed il fatto di essere in quota non incideva per nulla. Qui il

…e riecco il peperone di Carmagnola

Secondo appuntamento con il Peperone di Carmagnola. Dopo l’appuntamento del 1 agosto presso il Golf Lanzo ora entra nuovamente in campo il peperone di Carmagnola essendo il Golf La Margherita

Sempre più su… sino a Folgaria!

Ancora una bella giornata da scrivere sul libro di Chef in Green che ha moltissime pagine. Dopo Lanzo a 100 metri siamo saliti ancora un po’ per raggiungere il Golf