Una tavolata lunga 500 metri

Un settembre ricco di appuntamenti nella Città Creativa Unesco per la Gastronomia.

La cultura del cibo sarà celebrata ogni settimana dedicandola a una differente filiera di prodotto, dalle DOP Parmigiano Reggiano e Prosciutto di Parma alla pasta, dal pomodoro alle alici, passando per il latte. Ricchissima l’offerta: oltre alla “Cena dei Mille”, due serate “Giardini Gourmet”, Open Day in azienda, contest in cucina, showcooking, laboratori didattici per i più giovani. Cuore dell’evento sarà il Parma Bistrò.

Martedì 3 settembre, il centro storico di Parma, si trasformerà in un suggestivo ristorante gourmet all’aperto, per mille ospiti. Norbert Niederkofler, affiancherà la squadra di Parma Quality Restaurants, infatti sara lo chef tristellato, del St. Hubertus all’Hotel Rosa Alpina, di San Cassiano in Badia, fautore della filosofia “Cook The Mountain” firmerà il dessert.

Per il secondo anno consecutivo, la “Cena dei Mille” è sold out, con mille ospiti che siederanno alla tavola che per 500 metri si snoderà tra Strada della Repubblica e Piazza Garibaldi. La sua finalità benefica porterà i fondi raccolti a Emporio Solidale Parma che assiste oltre mille famiglie in difficoltà.

Il Parmigiano Reggiano sarà, insieme ad altri prodotti simbolo del territorio, l’ingrediente principe del menu elaborato dagli chef di Parma Quality Restaurants, con il prezioso aiuto di ChefToChef Emilia-Romagna Cuochi.

Il Consorzio sarà nello spazio Bistrò sotto i Portici del Grano per parlare di biodiversità rispettivamente con Caseificio Santa Rita Bio, Caseificio Gennari e Caseificio Val d’Enza. Al termine dei mini-talk ci saranno degustazioni di Parmigiano Reggiano in abbinamento con pere modenesi e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP (mercoledì 25), ai vini dell’Azienda Agricola Palazzo (giovedì 26) e ai mieli e alle conserve dell’azienda agricola Il Bafardel (sabato 28).

Il Festival del Prosciutto di Parma DOP, in programma a Langhirano dal 6 all’8 settembre, vivrà uno spin-off nel cuore di Parma, ai Portici del Grano, nella settimana da lunedì 9 a domenica 15 settembre.

Eccellenza delle materie prime, pone questo evento ad una proposta gastronomica di alta qualità, portando la sfida che consiste nel valorizzare in modo originale un patrimonio unico, che spazia dalle DOP Parmigiano Reggiano e Prosciutto di Parma alla pasta, dal pomodoro alle alici di Parma, per arrivare al latte – sia per gli chef coinvolti, che per l’occasione hanno tutti rinunciato a ogni forma di compenso. Si comincia dalla squadra di Parma Quality Restaurants, capitanata dallo chef Enrico Bergonzi, che rappresenta la migliore espressione dell’alta cucina parmense: ne fanno parte gli chef stellati Massimo Spigaroli, che è anche Presidente della Fondazione Parma UNESCO Creative City of Gastronomy, e Terry Giacomello.A fianco di Parma Quality Restaurants lavorerà una rappresentanza di Chef To Chef, il consorzio dei 50 migliori chef dell’Emilia-Romagna.

 

Condividi

Facebook
Twitter
Pinterest
Perché hai letto

Articoli correlati

Gelato alla pasta di dattero

Un gelato golosamente leccato anche con la sciarpa al coloo… ecco la novità che arriva da Almenno S. Bartolomeo. Sempre più spesso gli italiani non rinunciano al gelato in inverno,

…e che le feste siano le più belle!

Eccoli all’ultimo evento di Chef in Green al Molinetto Country Club Carissimi a breve vi invierò il calendario con le novità dei circoli scelti quest’anno e di produttori e partner

un luogo magico in Valle Gr

Un luogo magico in Valle Grana Un villaggio composto da meravigliose baite abbandonate, un luogo magico di cui dieci amici si innamorano perdutamente: da qui nasce il Caseificio Des Martin

E salendo si arriva in Valtellina

Una giornata di sole come ormai è d’uso per il format Chef in Green. Chiaro sole caldissimo ed il fatto di essere in quota non incideva per nulla. Qui il